1867, l’anno della vittoria pontificia

Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
Comunicato n. 84/18 del 3 novembre 2018, San GiustoZoeaven
 1867, l’anno della vittoria pontificia
Il 3 novembre ricorre l’anniversario della battaglia di Mentana, che concluse la campagna militare del 1867 nell’Agro Romano combattuta tra l’Esercito Pontificio e le bande garibaldine. In tutti i campi di battaglia, ad eccezione di Monterotondo, i Pontifici riportarono splendide vittorie sui nemici della Chiesa: intendiamo rendere omaggio ai crociati della causa papale pubblicando l’elenco dei caduti.
Elenco dei caduti dell’Esercito Pontificio durante la campagna, con indicazione di luogo, di origine, di grado, di corpo (da: Paolo Della Torre, L’anno di Mentana. Contributo ad una storia dello Stato Pontificio nel 1867, Aldo Martello Editore, Milano 1968, pagg. 483-485 ).
A Bagnorea.
Pietro Niccolò Heykamp, olandese, zuavo.
A Farnese.
Emmanuele Dufournel, francese, sottotenente dei zuavi.
A Monte Libretti.
Arturo Guillemin, francese, tenente dei zuavi; Urbano de Quélen, francese, sottotenente dei zuavi; Augusto Delalande, francese, sergente dei zuavi; Alfredo Collingridge, inglese, caporale dei zuavi; Uberto Mercier, belga, caporale dei zuavi; Odoardo De Roeck, belga, zuavo; Goffredo Van Ravenstein, olandese, zuavo; Francesco Martinaggi, francese, zuavo; Pietro Jong, olandese, zuavo; Giovanni Crone, olandese, zuavo; Leopoldo de Coesters, belga, zuavo; Antonio Bongenaard, olandese, zuavo; Domenico Ciarla, italiano, zuavo; Antonio Otten, olandese, zuavo; Enrico Scolthen, olandese, zuavo; Enrico Bakker, olandese, zuavo.
A Nerola.
Giuseppe Trémeur, francese, legionario romano; Francesco Ladavière, francese, legionario romano; Enrico Mael, francese, legionario romano; Luigi Vallèe, francese, legionario romano.
A Viterbo.
Antonio Quadrotta, italiano, dragone.
A Monterotondo.
Bernardo De Quatrebarbes, francese, tenente degli artiglieri; Domenico Massei, italiano, maresciallo degli artiglieri; Giacomo Schrama, italiano, zuavo; Giovanni Sthaele, svizzero, carabiniere estero; Giovanni Dupuy-Lamothe, francese, legionario romano; Adolfo Zecher, svizzero, legionario romano.
A Roma.
Genesio Coppi, italiano, maresciallo dei gendarmi; Francesco Carrara, italiano, brigadiere dei gendarmi; Luigi Sandri, italiano, gendarme; Telesforo Proietti, italiano, gendarme; Francesco Antici, italiano, gendarme; Annibaie Reali, italiano, squadrigliere; Aristide Cudennec, francese, sergente dei carabinieri esteri; Alessandro Jacobini, italiano, della linea; Achille Burli, italiano, tromba dei carabinieri esteri; Pietro Rius de Torralba, spagnuolo, sergente dei zuavi; Enrico de Foucault, francese, zuavo; Diodato Dufournel, francese, capitano dei zuavi; Antonio Huygen, francese, zuavo; Alessio Desbordes, francese, caporale dei zuavi; Luigi Carrey, francese, caporale dei zuavi; Emilio Claude, francese, zuavo; Giacomo Poggi, italiano, tromba dei zuavi; Cesare Desideri, italiano, zuavo; Pietro Mancini, italiano, zuavo; Federico de Dietfurt, francese, zuavo; Andrea Portanova, italiano, zuavo; Domenico Tartavini, italiano, tromba dei zuavi; Fortunato Chiusaroli, italiano, tromba dei zuavi; Oreste Soldati, italiano, tromba dei zuavi; Luigi Flamini, italiano, tromba dei zuavi; Carmine Carletti, italiano, tromba dei zuavi; Giuseppe Cerasani, italiano, tromba dei zuavi; Vittore Viochot, francese, zuavo; Giovanni Devorscek, italiano, caporale dei zuavi; Antonio Partei, tirolese, zuavo; Odoardo Larroque, francese, zuavo; Francesco Miranda, italiano, zuavo; Michelangelo Mancini, italiano, tromba dei zuavi; Stefano M6 lin, francese, zuavo; Giovanni Lanni, italiano, tromba dei zuavi; Nivola Silvestrelli, italiano, tromba dei zuavi; Federico Cornet, belga, zuavo; Edmondo Robinet, francese, zuavo.
A Mentana.
Carlo Bernardini, italiano, maresciallo degli artiglieri; Alessandro De Veaux, francese, capitano dei zuavi; Carlo D’Alcuntara, belga, tenente dei zuavi; Alessandro de Retz, francese, sergente dei zuavi; Luigi Loirant, francese, sergente dei zuavi, Pietro Guérin, francese, sergente dei zuavi; Enrico Pascal, francese, sergente dei zuavi; Giuseppe Rialan, francese, sergente dei zuavi; Eduardo Van Bambost, olandese, zuavo; Gerardo Erstemeyer, olandese, zuavo; Giulio Iicnquenet, francese, zuavo; Maturino Guillermic, francese, zuavo; Giuliano Watts Russel, inglese, zuavo; Enrico Van den Dungen, olandese, zuavo; Edmondo Lalande, francese, zuavo; Agostino Guilmin, belga, zuavo; Enrico Roemer, olandese, zuavo; Enrico Van Hooren, olandese, zuavo; Giovanni Maes, belga, zuavo; Everardo Heyman, olandese, zuavo; Ernesto Haburg, tedesco, zuavo; Giovanni Sauèr, tedesco, zuavo; Giovanni Zandvlict, olandese, zuavo; Ivone Jaffrenon, francese, zuavo; Giacomo Melkert, olandese, zuavo; Elia Chevalier, francese, zuavo; Valeriane d’Erp, belga, zuavo; Cornelio Pronck, olandese, zuavo; Placido Meyemberg, tedesco, carabiniere estero; Giovanni Leton, francese, zuavo; Giovanni Vetzel, tedesco, carabiniere estero; Pietro Tabardel, francese, zuavo; Enrico Matthys, francese, zuavo; Giovanni Moeller, belga, zuavo; Leone Bracke, belga, zuavo; Giovanni Vlemminx, olandese, zuavo; Simone Franken, olandese, zuavo; Giovanni Meire, belga, zuavo; Paolo de Doynel, francese, zuavo; Rodolfo Deworschek, boemo, sottotenente dei carabinieri esteri; Emilio Ladernier, svizzero, caporale dei carabinieri esteri; Francesco Grabitzer, tedesco, carabiniere estero; Guglielmo Frankle, carabiniere estero; Antonio Albrick, tirolese, carabiniere estero; Giuseppe Schmidt, svizzero, carabiniere estero; Corrado Scheup, svizzero, carabiniere estero; Giacomo Kramer, svizzero, carabiniere estero; Davide Bonnavaux, svizzero, carabiniere estero; Pio Rehm, tedesco, carabiniere estero; Luigi Rhein, tedesco, carabiniere estero; Giorgio Uehlein, tedesco, carabiniere estero; Pietro Fourgères, cacciatore francese; Giovanni Binchet, cacciatore francese; Lodovico Menetre, caporale dei cacciatori francesi; Osvaldo Steibli, della linea francese.
Foto: un gruppo di Zuavi che prese parte alla campagna militare del 1867.