Evviva Guareschi!

Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
Comunicato n. 42/18 del 2 maggio 2018, Sant’Atanasiodoncamillo_stump
 
Evviva Guareschi!
 
Ricordiamo il 110° anniversario della nascita dell’intramontabile Giovannino Guareschi (1° maggio 1908) con un articolo che parla di una riuscitissima collana di fumetti dedicata al “mondo piccolo” .
 
Guareschi compie 110 anni: ecco la saga di Peppone e Don Camillo a fumetti
 
Giovannino nacque il primo maggio 1908 e sono già 50 che non c’è più. Un ritratto dello scrittore e un episodio a fumetti della saga di Peppone e Don Camillo.
 
Giovannino compie 110 anni – e non c’è più da 50. Il destino volle infatti che l’anticomunista e conservatore (nel senso in cui lo è ogni solido contadino padano) Guareschi vedesse la luce proprio il 1° maggio del 1908, in una casa del parmense dove i socialisti locali celebravano la festa del lavoro, e morisse nell’estate del Sessantotto: l’anno più contestatario del secolo scorso.
 
Umorista, disegnatore, giornalista, scrittore, Giovanni Guareschi è universalmente noto per la saga di Mondo Piccolo/Peppone & Don Camillo (tradotta in 80 lingue), resa ancor più immortale dai film di Gino Cervi e Fernandel; ma in realtà i suoi talenti si spinsero in numerose avventure comunicative di prestigio: dalle collaborazioni al diffusissimo periodico umoristico «Bertoldo» (prima della guerra) alla direzione lunga e pugnace del «Candido» (subito dopo), dalle infuocate battaglie giornalistico-politiche – si ricordano quelle con Einaudi e con De Gasperi – alle sceneggiature di film, dall’illustrazione di celeberrimi manifesti elettorali alla scrittura di innumerevoli libri e racconti.
 
Ma mancherebbe un elemento essenziale del suo carattere se nella biografia non si menzionassero i due eventi che Giovannino seppe affrontare con immensa dignità: la prigionia come internato militare in Germania tra il 1943 e il 1945 e l’anno di carcere subìto a metà anni Cinquanta dopo una contrastata vicenda di diffamazione.
 
Per il 110° della nascita e il 50° della morte del grande scrittore sono in programma in questi mesi numerose iniziative, tra cui l’emissione di un francobollo, una mostra su «Guareschi, umorismo e fede» voluta dalla diocesi di Parma, una giornata di studi all’Università Cattolica di Milano in ottobre e – proprio il 1° maggio – un “ Caffè letterario” presso la Casa-museo Guareschi a Roncole Verdi, Busseto (Pr), in cui saranno presentati la prima ristampa de «Il dottor Mabuse», fumetto realizzato da Guareschi nel 1937, e il nuovo volume della collana «Don Camillo a fumetti» nata nel 2010 e pubblicata dall’editore ReNoir. A oggi i titoli pubblicati sono 15, con più di 100 racconti.
 
L’editore ReNoir ha concesso ad Avvenire.it un racconto completo, l’episodio 11 del secondo volume della serie, dal titolo “Rivalità”, con testi di Davide Barzi e disegni di Elena Pianta. La copertina è disegnata da Ennio Bufi. Questo episodio si trova anche nel primo film di Don Camillo: