Tradizionalisti nel fango

Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenzafango-580x473
Comunicato n. 86/20 del 13 ottobre 2020, Sant’Edoardo

Tradizionalisti nel fango

Segnaliamo un lungo articolo di don Francesco Ricossa apparso sul numero 70/71 di “Sodalitium” (settembre 2020) che prosegue l’indagine su quella parte di “tradizionalismo” cattolico (?) molto sensibile alle tematiche omosessuali (che qualcuno ha definito tradizionalismo gay friendly) contenuta nel libro “La vergogna della Tradizione” (Centro Librario Sodalitium, 2018).

Non è accettabile pretendere di contrastare l’omosessualismo militante (“gay-pride”, “matrimoni” tra persone dello stesso sesso, ecc,) e poi diffondere una letteratura impregnata di immoralità contro natura, oltretutto mescolata in modo perverso a tematiche religiose.

E’ un pericolo da non sottovalutare (che insidia le sacrestie e le chiese – anche i “sottoscala” – dove si celebra il rito tradizionale), che dev’essere denunciato e contrastato.

Nell’articolo si accenna anche a quei scrittori e conferenzieri “tradizionalisti” che, almeno in pubblico, hanno preferito imitare gli struzzi, nascondendo la testa sotto la terra, per convivenza e convenienza.

Lettura dell’articolo a questo link da pag. 59 a pag. 90:
https://www.sodalitium.biz/sodalitium_pdf/70-71.pdf

Per richiedere il libro:
https://www.sodalitiumshop.it/La-vergogna-della-tradizione

Presentazione del libro:
https://youtu.be/d6TBgT3XC6c