Siria: Elias Mansour, patriota cristiano

Il 31/10/2012 l’Agenzia Fides riferiva della morte di Elias Mansour, l’ultimo cristiano di Homs, la seconda comunità cristiana più numerosa di Siria. Il dramma di Homs è il risultato della pulizia religiosa che le bande dei terroristi (finanziate e armate da Usa, Israele e Paesi Arabi) stanno operando contro i cristiani, che prima della rivoluzione rappresentavano il 10 per cento della popolazione siriana. Nelle ultime settimane più di 300.000 cristiani sono sfollati.
Ora la televisione siriana ha trasmesso un servizio sulla morte di Elias Mansour: al di là dei toni propagandistici, il video aiuta a capire il dramma che stanno vivendo i cristiani di Siria. Il regime di Assad garantiva la libertà e la tutela alle comunità cristiane, mentre la vittoria dei ribelli segnerebbe la loro estinzione, come è già avvenuto in Iraq.